Ortodonzia

I pazienti con malocclusioni possono riportare sintomi molto diversi: mal di testa frequenti, scatti della mandibola, mal di schiena ma anche una maggiore frequenza di carie, o parodontiti. L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari.

Spesso tali attività odontoiatriche vengono richieste dai pazienti per motivi estetici, ma l’ortodonzia moderna non si limita  al corretto allineamento dei denti bensì promuove il raggiungimento di un equilibrio ottimale fra efficienza della masticazione, salute dentale, estetica del sorriso e benessere complessivo del paziente.

Per impostare un mirato e corretto piano terapeutico valuteremo lo “studio del caso ortodontico ” ovvero una progettazione che si effettua mediante la produzione di una documentazione standard: lastre laterali e frontali del cranio, modelli ricreati in gesso delle arcate dentarie, e fotografie sia del volto sia dei denti. Lo studio della malocclusione scheletrica e dentale è un attività di fondamentale importanza per comprendere quali sono le cause strutturali, anatomiche o abitudini viziate che hanno causato la problematica ortodontica nel paziente.

Ortodonzia invisibile

Grazie alle ultime tecniche di ortodonzia moderna  all’ortodonzia classica si affianca l’ortodonzia invisibile ideale per tutti quei pazienti che vogliono curare la malocclusione

sorridendo in tutta sicurezza. L’ortodonzia invisibile si avvale di due tipi di apparecchio che saranno scelti nel nostro studio dentistico in base alle esigenze e alle condizioni cliniche del paziente: l’apparecchio invisibile o l’ortodonzia linguale.

Per la realizzazione delle mascherine ci avvaliamo di sofisticate tecnologie e software che analizzano accuratamente la struttura dentale, pianificando le modificazioni che avverranno nel tempo.

L’apparecchio mobile è un dispositivo che il paziente può autonomamente rimuovere e reinserire nella bocca, quello fisso invece è un apparecchio che viene  incollato ai denti con un cemento, e viene tenuto in posizione finché l’azione terapeutica non si considera completa.

Il trattamento ortodontico prevede sempre l’utilizzo dei due apparecchi, una prima fase viene effettuata con dispositivi mobili la seconda e conclusiva fase con l’apparecchiatura di tipo fisso.

Seguendo diligentemente, nel corso dell’intero trattamento, le istruzioni per l’igiene fornite nello studio dentistico non c’è alcun pericolo né di carie né d’infiammazioni gengivali. Si consiglia inoltre di ridurre l’assunzione di cibi e bevande dolci: i cibi a base di zuccheri e amidi in quanto questi generano una placca batterica adesiva e molto acida.

 

 

Si possono manifestare già con i denti “da latte” ed in alcuni casi si devono trattare anticipatamente onde evitare che le malocclusioni dentali si trasformino in malocclusioni scheletriche, tali da richiedere, oltre all’ortodonzia, anche la chirurgia. Inoltre si possono mostrare durante l’adolescenza e in età adulta.

Convenzioni per finanziamenti a tasso 0 e agevolato