Odontoiatria Conservativa

L’odontoiatria conservativa è quella branca dell’odontoiatria restaurativa specializzata nella ricostruzione e ripristino funzionale ed estetico degli elementi dentari che hanno perso parte della loro struttura anatomica in seguito ad eventi cariosi o traumatici.

Il termine conservativa indica un approccio mini-invasivo teso al rispetto delle strutture dentali residue ed al loro mantenimento nel tempo. Durante il restauro valuteremo se un dente necessita di un’otturazione od un trattamento più invasivo. Nel caso in cui una carie è di limitate dimensioni la tratteremo mediante semplice restauro diretto o otturazione, al contrario processi cariogeni più gravi richiederanno più tempo per essere accuratamente trattati mediante restauri eseguiti in laboratorio: intarsi. Le carie più profonde che hanno invaso la polpa dentale saranno trattate con  procedure più invasive quali la devitalizzazione o ancora l’estrazione del dente.

Il restauro diretto viene eseguito in un’unica seduta e direttamente alla poltrona. Dopo aver rimosso la carie  viene  preparata la superficie dentale ad accogliere il materiale da restauro applicando un sottile strato di adesivo.

Rispetto al passato disponiamo di materiali più performanti dal punto di vista estetico: le resine composite. Questi materiali hanno notevoli capacità mimetiche, la stessa durezza del dente a cui aderiscono e si integrano perfettamente anche dal punto di vista estetico.

Dopo aver preparato il dente,  si applicano gli strati di resina composita fino a ristabilire completamente la forma del dente. Il materiale viene dapprima applicato e modellato e successivamente viene fatto indurire con una lampada fotopolimerizzatrice.

 

Eseguire un intarsio con la metodica classica richiede più di una seduta:

Nella prima, dopo la rimozione della carie o delle obsolete otturazioni viene preparata la cavità sul dente, presa l’impronta e trasferita al laboratorio odontotecnico.

Nella seconda seduta si procede all’applicazione dell’intarsio stabilizzandolo con del cemento composito. Oggi nel nostro studio con il CEREC realizziamo i restauri indiretti in una sola seduta.

Nel nostro studio dentistico utilizziamo intarsi  in composito, ceramica o disilicato di litio.

Attualmente numerosi Autori ritengono che il materiale più adatto per la realizzazione di intarsi sia il composito, in quanto molto più resistente e dotato della stessa abrasività dello smalto naturale del dente.

Convenzioni per finanziamenti a tasso 0 e agevolato