Spazzolino elettrico: consigli su come scegliere quello più adatto

spazzolino elettrico

Stai pensando di acquistare uno spazzolino elettrico per la prima volta? Scegliere il prodotto migliore adatto alle tue esigenze non è facile, esistono tanti modelli diversi in commercio sia per prezzo sia per funzionalità. Scopriamo in questo articolo i consigli su come scegliere lo spazzolino elettrico e far chiarezza su tutte le sue proprietà.

 

Per una pulizia dei denti più accurata e completa è consigliabile utilizzare lo spazzolino elettrico al posto del classico spazzolino manuale. Questa nuova invenzione che da qualche anno ci aiuta a mantenere in salute i nostri denti permette di raggiungere parti difficilmente accessibili con lo spazzolino tradizionale impiegando anche minor tempo. Quando si decide di acquistarne uno per la prima volta però si viene sommersi da mille dubbi e domande.
I modelli in vendita non sono tutti uguali, ogni produttore offre un prodotto diverso e questo mette in crisi il futuro compratore.
Vediamo insieme i consigli su come scegliere lo spazzolino elettrico che meglio si adatta alle proprie esigenze.

I tipi di azione dello spazzolino elettrico
Esistono tre tipi diversi di azione per gli spazzolini, ognuna ha una funzione diversa per aiutare a pulire meglio i denti.
oscillazione, è il classico movimento dall’alto verso il basso che viene effettuato manualmente per la pulizia;
pulsazione, una sollecitazione sul dente che consente alle setole di arrivare fio alle gengive per rimuovere gli eventuali residui di cibo rimasti e la placca che si è depositata.
rotazione. Questo movimento può essere orario e antiorario, permette di perfezionare la pulizia del dente e degli spazi interdentali.

Se avete la possibilità di farlo, è preferibile acquistare un modello che dispone di tutte e tre le azioni appena descritte, altrimenti, vanno bene anche i modelli che effettuano solo oscillazione e pulsazione.
Un’altra discriminante per la scelta dello spazzolino è la velocità di oscillazione delle setole. Gli ultimi modelli raggiungono fino a 9000 C al minuto, ma sono sufficienti anche velocità inferiori. Questa caratteristica rende più efficace la pulizia ma incide, ovviamente, sul prezzo dello spazzolino.

Testine e alimentazione
Come per lo spazzolino tradizionale, anche per quello elettrico occorre cambiare le testine periodicamente per ottenere sempre la massima pulizia e igiene. Si consiglia infatti di cambiare le punte ogni tre mesi. Optate quindi per un prodotto che dispone di più testine nella confezione iniziale. In questo modo risparmierete sui ricambi e tutta la famiglia potrà utilizzare lo stesso apparecchio.
Anche il tipo di alimentazione è importante. Cambiare le batterie risulta essere dispendioso a lungo andare, scegliete quindi un modello che si ricarica con la corrente attraverso il proprio caricatore, per intenderci, funzionano allo stesso modo dei cellulari.

Il modo corretto per pulire lo spazzolino elettrico
Avere cura del proprio spazzolino è indispensabile per far sì che esso duri nel tempo e vi fornisca la migliore prestazione. Prendete come buona abitudine quella di rimuovere sempre gli eventuali residui rimasti nelle setole e di sciacquarlo sotto un getto di acqua fredda. Dopo averlo lavato si può riporre nella custodia in dotazione per proteggere la testina da eventuali cadute e dalla sporcizia. Almeno una volta alla settimana l’astuccio andrebbe deterso con cura, così come la testina. E’ sufficiente, infatti, immergere la testina in un bicchiere riempito precedentemente con acqua e antisettico e lasciare riposare per almeno una notte. In questo modo gli eventuali batteri vengono eliminati.

Acquistare uno spazzolino elettrico è senza dubbio un ottimo investimento per la salute dei tuoi denti.
Seguendo questi semplici consigli su come scegliere lo spazzolino elettrico riuscirai a trovare il modello più indicato per le tue necessità senza sprecare i tuoi soldi.
Rimarrai soddisfatto della scelta e lavare i denti non sarà più un problema!

255 Visitatori

Share:

Lascia un commento